Portacandele profumati con Arancia e Mela chiodata

 

Se come me in questo periodo consumate molte arance, avrete anche a disposizione molte bucce da utilizzare in modi creativi e divertenti. Il loro profumo avvolgente è caratteristico dell’inizio dell’inverno e anche del Natale, ed è un vero peccato che finiscano nel cestino dell’immondizia.

arancia-mela

Abbiamo già visto come profumare naturalmente la nostra casa utilizzando le bucce dell’arancia o le fettine di arancia essiccate, ottime anche per creare decorazioni naturali fai da te (vedi articolo “Arancia e cannella: profumiamo la nostra casa naturalmente”). Vediamo ora come realizzare dei portacandele in casa, utilizzando un’arancia e una mela.

Anche le mele infatti non mancano mai in casa in questo periodo! Il profumo della mela verde poi, come quella che ho utilizzato per realizzare uno dei miei portacandele, dona una nota di freschezza alla nostra casa. Ho utilizzato anche dei chiodi di garofano, una delle spezie tipiche del natale, assieme a cannella, anice stellato e altre.

Materiale occorrente
  • Un’arancia e/o una mela;
  • Chiodi di garofano;
  • Un coltello e un cucchiaio;
  • Una candelina.

Il primo passo da fare per intagliare l’arancia è disegnare sulla buccia con una matita o una penna i tratti lungo i quali vogliamo incidere. Siccome vogliamo ottenere la buccia integra e allo stesso modo non sprecare l’arancia, facciamo un incisione lungo la circonferenza maggiore del frutto. Allo stesso tempo, intagliamo all’estremità superiore la forma che vogliamo rimanga scoperta.

 portacandele-arancia-proced

Intagliamo facendo attenzione a non incidere troppo sulla polpa del frutto. Una volta effettuato il taglio, aiutiamoci con il coltello o con un cucchiaio a separare la buccia dal frutto, dopo di che potremo dividerli mantenendoli entrambi interi.

Per la seconda metà sarà ancora più semplice, perché possiamo utilizzare più comodamente un cucchiaio per effettuare quest’operazione. Ora rimuoviamo la parte superiore del nostro “portacandele”, che avevamo precedentemente intagliato.

arancia-chiodata-lanternaUna volta finito, rimettiamo insieme le due metà e abbelliamo il nostro portacandele infilando nella buccia i chiodi di garofano seguendo la fantasia che più ci piace. Potremmo anche ricoprire interamente la superficie di chiodi, a seconda del gusto personale. Visto che l’odore di questa spezia è molto invadente rispetto a quella delicata dell’arancia, io ho deciso di usare solo pochi chiodi.

Inserendo all’interno una piccola candelina l’arancia (che già profuma di per se) sprigionerà ancora di più il suo aroma.

.

Il portacandela di mela sarà ancora più semplice da realizzare.

mela-chiodata

Prendiamo la candelina che vogliamo utilizzare e riportiamo la sua circonferenza con una matita all’apice della mela, per non rischiare di intagliare un buco troppo grande o troppo piccolo. Io ho deciso di intagliare entrambi i portacandele con una forma di stella a molte punte. Dopodiché, infilate nella mela i chiodi di garofano e riponete nel foro che avrete creato la candelina. La mela è un frutto leggermente acido, il succo corroderà i chiodi di garofano producendo un profumo misto di mela verde e garofano, molto particolare.

Ed ecco il risultato finale:

mela-arancia-chiodata

In penombra i nostri portacandele sono ancora più suggestivi. Le arance diventano delle piccole lanterne, ideali anche per addobbare la tavola durante le feste natalizie senza introdurre deodoranti sintetici, che mal si intonano con il momento della cena o pranzo, senza rinunciare a una nota aromatica.

Vi è piaciuta questa idea? Se decidete di intagliare i vostri portacandele profumati per Natale fatemelo sapere! :)

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>