Come costruire un semenzaio riciclando bottiglie di plastica e polistirolo

costruire-semenzaio-riciclo

In questi giorni ho deciso di realizzare un piccolo semenzaio, in previsione dell’allestimento dell’orto ormai prossima. Nonostante siamo già in primavera inoltrata le temperature rimangono ancora basse con molti giorni di pioggia, ma dentro il semenzaio i semi saranno sempre protetti, e potranno germogliare velocemente e senza disturbo nonostante fuori faccia ancora freddo.

Grazie alla copertura in plastica che permette alla luce e al calore di entrare, la temperatura all’interno sarà sempre superiore ai 20 gradi. si possono realizzare semenzai di molti tipi diversi, io ne ho realizzato uno davvero semplicissimo utilizzando, indovinate un po’, materiale di recupero.

Per il contenitore ho usato del polistirolo. Avevo da parte degli “avanzi” di altre lavorazioni e così ho realizzato una cassettina rettangolare montandone insieme delle strisce. Ancora più semplice sarebbe utilizzare le cassettine di verdura o del pesce, potete chiederne al vostro negoziante di fiducia, oppure da fiorai e vivaisti. Generalmente queste ultime hanno già dei piccoli fori per lo scolo dell’acqua, la  mia ne era ovviamente sprovvista così ho provveduto a fare dei fori sul fondo con chiodo e martello, in modo che l’acqua non ristagni.

Utilizzare il polistirolo ha diversi vantaggi rispetto al legno: è impermeabile all’acqua (senza bisogno di essere trattato) e non lascia passare il freddo, in più si rovina molto più lentamente a contatto con gli agenti atmosferici. In più questa cassettina è piccola, leggera e maneggevole, sta benissimo in veranda e in balcone, l’importante è trovare un posto non troppo esposto al vento e ben illuminato (per quando usciranno i primi germogli). Se possibile, procuratevi una cassetta di circa 15 cm di altezza, che andrà riempita di terriccio per circa la metà dell’altezza.

semenzaio-diy-riciclo

Anche per la copertura ho pensato di utilizzare materiale di riciclo: bottiglie di plastica. dopo aver tolto il fondo e la parte superiore, le ho tagliate a metà ottenendo delle vere e proprie tegole di plastica. Ho unito le varie metà-bottiglie una affianco all’altra con una spillatrice (oppure con della colla a caldo, facendo attenzione a non sciogliere la plastica). Per rendere la copertura impermeabile, ho poi realizzato un secondo strato di “tegole di plastica”, e posizionato al di sopra del primo strato, ma in senso inverso, come vedete dalla foto. in questo modo l’acqua non entra nel semenzaio ma rimangono delle piccolissime aperture per il ricircolo dell’aria, per scongiurare la formazione di muffe (anche se, se il tempo permette e le temperature sono gradevoli, potete aprire il vostro semenzaio durante il giorno).

Ovviamente anche in questo progetto non potevano mancare i rotoli di cartone. provenienti da carta igienica e rotoloni da cucina, li ho ritagliati in due-tre parti in orizzontale e utilizzati per piantare i semi di zucchina. Questi semi infatti, al contrario degli altri, necessitano di essere piantati in maniera indipendente, poiché la piantina sviluppa radici molto delicate che altrimenti si danneggerebbero durante il trapianto.

semenzaio-riciclo-bottiglie

Ed ecco qui il semenzaio finito. L’ho sollevato da terra con dei quadratini di legno per fare in modo che non vi sia ristagno d’acqua all’interno. Ho poi realizzato un piccolo telaio in legno su cui ho fissato le tegole fatte con le bottiglie di plastica. Quest’operazione in realtà è a vostra scelta, infatti la copertura in plastica si mantiene ben ferma sulla cassettina anche solo mettendo due pesi sui lati (ad esempio due piccole pietre).

Così ho realizzato il mio semenzaio, ora non mi resta che aspettare qualche settimana per vedere le prime piantine (pomodoro, peperoni gialli, melanzane e zucchine). Vi terrò aggiornati! 🙂

Sabrina

Aggiornamento del 28 aprile 2015: prime piantine nel semenzaio, al link:

Ecco il mio semenzaio oggi!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *