Una zucca è per sempre…

Come anticipato nel precedente articolo, vorrei condividere con voi un altro progetto che ho portato avanti in questi giorni, sempre in tema di decorazioni autunnali. Ho realizzato delle zucche di cartapesta “fai da te”. Una tecnica casalinga ovviamente, che vi sarà sicuramente nota, molto meno raffinata di quella classica.

Da questo punto di vista la cartapesta “fai da te” può essere considerata a tutti gli effetti un lavoro di riciclo creativo, infatti la materia prima non è altro che carta di giornali e colla vinilica . E’ bene sottolineare che un’alternativa più green alla colla vinilica, con risultato simile, sarebbe la colla di farina (preparata con acqua e farina), della quale avremo modo di parlare in uno dei prossimo articoli.

zucche-halloween-riciclo

L’idea di quest’anno è quella di non intagliare la zucca (ma piuttosto utilizzarla in cucina) e di realizzare al suo posto una zucca che duri per diversi anni e non costituisca uno spreco, dunque quale modo migliore del riciclo creativo?

Il procedimento è un po’ lungo ma semplice e divertente. Se siete amanti della manualità e vi piace esprimere la vostra creatività è perfetto per voi!  Vediamo il materiale occorrente:

  • vecchi giornali;
  • un palloncino;
  • spago;
  • colla vinilica;
  • colori e decorazioni varie;
  • carta assorbente da cucina e un vecchio libro (facoltative).

zucche-halloween-carta-proc

La prima operazione da fare è gonfiare il nostro palloncino e dargli, con un pezzo di spago, la forma desiderata. Il mio consiglio è di gonfiare pochissimo il palloncino (potete usarne ovviamente di grandi o piccoli, a seconda di quanto vorrete sia grande la vostra zucca). Annodiamo lo spago attorno al collo del palloncino e passiamolo sulla superficie facendo un bel po’ di pressione, in modo che alla fine la superficie risulti suddivisa in spicchi, come una vera zucca. Questo passaggio è fondamentale per la forma finale della nostra opera.

Ora possiamo strappare i nostri giornali in strisce. Più i pezzetti saranno piccoli migliore sarà il risultato. La carta di giornale è molto sottile e si presta bene a questo lavoro e possiamo utilizzarla direttamente senza bisogno di metterla in acqua ad ammorbidire. Strappare le strisce invece di tagliarle darà un risultato decisamente migliore: le estremità nette create dalla forbice fanno infatti più fatica ad appiattirsi allo strato sottostante. Prepariamo una mistura di colla vinilica e acqua e siamo pronti a cominciare a realizzare la vostra zucca!

Ricopriamo la superficie del palloncino di colla, poi posizioniamo un pezzetto di carta alla volta e ricopriamola di acqua e colla fino a farla aderire perfettamente al palloncino, aiutandoci con un pennello.

zucca-cartapesta-finitazucca-carta-colorata

Se vogliamo che la nostra zucca sia molto liscia dobbiamo fare attenzione a non creare delle pieghe nella carta (ma visto il risultato che vogliamo ottenere qualche piega non sarà un problema). Continuiamo così finchè non avremo completamente ricoperto il palloncino, poi procediamo ad attaccare un secondo e un terzo strato di carta ripetendo il procedimento, per rendere la nostra zucca più resistente. Non dimentichiamo di realizzare il picciolo arrotolando della carta attorno al nodo del palloncino!

A questo punto è necessario aspettare che la carta asciughi, questo richiederà almeno un giorno, perché il lavoro venga nel migliore dei modi. Una volta asciugata, la zucca avrà questo aspetto: leggera ma rigida, la superficie non sarà appiccicosa ma lucida grazie alla colla vinilica.

zucca-cartapesta-pagine

Adesso è il tempo di dare spazio alla fantasia!

Io ho realizzato due “varianti”. Ho ricoperto la prima zucca con delle pagine di un vecchio libro. Le pagine erano già ingiallite e questo ha conferito alla zucca un colore aranciato.

L’altra zucca, quella che preferisco, è stata ricoperta (con la stessa tecnica), con uno strato di carta da cucina, la carta è morbida e ho volutamente dato un effetto stropicciato. Una volta asciugata, la superficie è diventata completamente rugosa. L’ho colorata poi con colore bianco e oro e decorata con rafia, nastrini, spago e delle applicazioni brillanti color arancio, per richiamare almeno in parte il colore tipico di questo periodo!

zucche-carta-decorate

Visto che queste zucche saranno conservate, comunque, potrei decidere di ri-colorarle il prossimo anno e dargli una nuova vita (invece di “sprecare” ogni anno una zucca diversa :P)

Accoppiandole agli “ECO-pipistrelli” fatti con le mollette il risultato è davvero carino 🙂

Spero che quest’idea vi piaccia, aspetto le vostre foto se deciderete di realizzarle anche voi (magari chissà, come delle classiche zucche arancioni)!

alla prossima,

Sabrina

 

zucca-carta-decorata-hallow zucca-pipistrelli-riciclo

altri progetti di riciclo creativo di Halloween:

 zucchette profumate…di cartone

Eco-pipistrelli di Halloween

Lanterne-zucca luminose

L’antro della strega

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *